Questo è il tuo spazio puoi scrivere ciò che vuoi e poi ritrovarlo al ritorno su questo sito

testimonianze cristiane, storia della chiesa cattolica, teologia, esegesi, aborto, famiglia, battaglia per la vita

Teologia Dogmatica

Dire teologia dogmatica è come dire riassunta la teologia cristiana. Si dà il termine dogmatica perché si parte dai dogmi definiti per poi spiegarli. La riforma protestante mette in dubbio alcuni dogmi della chiesa allora si precisano. Cambia il modo di far teologia rispetto al medioevo. Nel medioevo, ad esempio, prevale il metodo dialettico, ora invece la teologia dogmatica cambia registro si comincia a presentare una tesi da dimostrare, è un criterio diverso.

Questo criterio a un certo punto è entrato un po' in crisi si rischiava di piegare la sacra scrittura alla tesi che si voleva dimostrare. La novità del Concilio Vaticano II è che propone un modo diverso di fare teologia, il decreto Optatam Totius, parla delle formazione dei futuri sacerdoti. All'epoca erano pochi che studiavano teologia al di fuori dal sacerdozio. Qui ci viene dato un criterio diverso rispetto al modello neoscolastico. Nel frattempo sono successe tante cose, c'è un movimento biblico rivolto alla parola di Dio. Si riscopre con il Vaticano II la centralità della Parola di Dio, con la Dei Verbum ad esempio, importante soprattutto il rapporto tra Scrittura, Tradizione e Magistero. La rivelazione non è soltanto la rivelazione di alcune qualità da credersi, ma è anche un evento, Dio si rivela attraverso delle parole e degli eventi, delle gesta, dei fatti straordinari, altamente significativi. Le gesta, le meraviglie di Dio nella storia della salvezza traducono le parole che Dio parla. Gesti e parole insieme costituiscono il rivelarsi di Dio. Quando si vuole insegnare una teologia dogmatica si deve partire dalla Sacra Scrittura, potremo comprendere il mistero dell'uomo solo capendo il mistero di Dio in Cristo. Le parole chiave della dogmatica sono, Dio, Cristo, la Chiesa, l'uomo, la sacramentaria. C'è un primato della parola di Dio che risuona dentro la tradizione della Chiesa. Il decreto Optatam Totius afferma che bisogna mettere in evidenza i dogmi, sono degli epifenomeni, rappresentano il cammino della chiesa, asserti decisivi, punti di non ritorno, non posso negare il dogma, anche se naturalmente posso andare al di là del dogma, è quello che fa la teologia. Spesso i dogmi sono nati e sono risposte autorevoli di fronte a delle eresie, sono nati in risposta a queste.